Sede: Dipartimento Agricoltura, Ambiente e Alimenti Con D.M. 652 del 19 agosto 2014 è stato disposto, a decorrere dal A.A. 2014/2015, l’accreditamento del corso di dottorato in Tecnologie e Biotecnologie Agrarie in Dottorato Internazionale (DOT 1339335) in collaborazione con gli Atenei stranieri di: - UTP, University of Science and Technology in Bydgoszcz (Poland); - Slovak University of Agriculture in Nitra (Slovakia).
Descrizione e obiettivi del corso
Il Corso di Dottorato (XXXVI ciclo), centrato sul sistema agroalimentare ed ambientale codificato in Horizon 2020, ha come obiettivi e campi di indagine l’agricoltura sostenibile, la sicurezza, la qualità e i profili giuridici della produzione del settore agro-alimentare, il benessere animale, lo sviluppo e promozione della green-economy. Il corso è articolato in tre curricula:
  1. Produzione e Protezione sostenibile delle piante Mira a formare competenze capaci di sviluppare nuove tecnologie di utilizzo delle risorse agricole per la gestione sostenibile di ecosistemi agrari e forestali e la tutela della biodiversità, riducendo gli input chimici nei diversi ecosistemi (Horizon 2020).
  2. Scienze, Tecnologie e Biotecnologie degli Alimenti Si propone di formare una figura professionale in grado di sviluppare ed applicare le nuove conoscenze scientifiche nel campo della trasformazione, conservazione e valutazione degli alimenti e di promuovere attività di ricerca e innovazione nel settore dei processi di produzione degli alimenti.
  3. Benessere animale, Biotecnologie e Qualità delle Produzioni Zootecniche Intende formare competenze sulle tematiche delle produzioni animali per sviluppare innovazione tecnologica e biotecnologica sostenibile per ottimizzare produzione, salute e benessere degli animali e valorizzare i prodotti di origine animale considerando aspetti economici, normativi, di sicurezza e salubrità degli alimenti e di sostenibilità.

Bacheca degli avvisi

1– 6 marzo: sedi universitarie chiuse al pubblico, servizi fruibili e garantiti in modalità a distanza.
DIPARTIMENTO AGRICOLTURA AMBIENTE E ALIMENTI - VOTAZIONI PER LA RAPPRESENTANZA DEI DOTTORANDI E ASSEGNISTI NEL CONSIGLIO DI DIPARTIMENTO - BIENNIO 2020-2022 - NOMINA
DD n. 11/2020: nomina Rappresentate dei Dottorandi, Assegnisti e Specializzandi nel Consiglio del DiAAA - biennio 2020-2022
Accesso alla Sede del DiAAA dall'11 maggio 2020

Tutte le notizie >
Attività formative
Linguistica
Corso di lingua Inglese avanzato: conversazione e comprensione; scrittura di inglese scientifico. Formazione in comune con altri corsi di Dottorato (4 CFU).

Informatica
Il corso ha l’obiettivo di fornire una preparazione culturale che permetta di comprendere e affrontare i problemi dell'evoluzione delle tecnologie informatiche. In particolare, il dottorando acquisirà abilità di base per individuare strategie adeguate per la soluzione di problemi, nonché analizzare dati e interpretarli, utilizzando specifiche applicazioni di tipo informatico, e utilizzare banche dati. Formazione in comune con altri corsi di Dottorato (3 CFU).

Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento
Fornire conoscenze integrative per ottenere figure dirigenziali in grado di gestire le attività e promuovere cambiamento e innovazione. Formazione in comune con altri corsi di Dottorato. Corsi svolti da esperti su Management of Research Projects inerenti bandi europei e principali tipologie di bandi nazionali (3 CFU).

Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale
Corso tenuto da esperti su soft skills: competenze relazionali, metodologiche e personali, con particolare riguardo alle attività legate alla ricerca scientifica (3 CFU). Corso sulla comunicazione, valutazione della ricerca e proprietà intellettuale (2 CFU).

Altre attività di formazione
  • Cicli di seminari di Ateneo in comune con altri corsi di dottorato presenti in Ateneo (3 CFU);
  • Corso di biostatistica ed utilizzo software per elaborazione dati (5 CFU). Formazione in comune con altri corsi di Dottorato;
  • Corso base "R" (5 CFU). Formazione in comune con altri corsi di dottorato;
  • Corsi di insegnamento in lingua Inglese per la formazione dottorale (8 CFU);
  • Partecipazione a convegni, workshop e summer school (9 CFU).
Sbocchi occupazionali
Settore della ricerca e della formazione presso le Università e gli Enti di ricerca pubblici e privati (CNR, CREA, ISS, ENEA, etc.); presso sedi di ricerca estere; nel sistema delle imprese agroalimentari e zootecniche e nella pubblica amministrazione (Enti locali, Camere di commercio, Ministeri, Assessorati, ASL, Scuola). La previsione si basa sui confortanti risultati dei numerosi dottori di ricerca, formati dai preesistenti corsi di dottorato afferenti al Dipartimento, dal VIII ciclo a tutt’oggi, che hanno trovato qualificati sbocchi occupazionali presso Università, CNR, EX CRA, Ministeri, Aziende, Enti di ricerca privati e Scuola. Ulteriori opportunità scaturiscono dai nuovi ambiti produttivi derivanti dagli indirizzi di Horizon 2020; attinenti, per esempio: 1) ai nuovi sistemi di difesa della produzione agricola, basati sull’impiego di nuove tecnologie alternative all’uso delle sostanze chimiche, che possono generare start up e spin off; 2) al Focus “Sustainable Food Security”, riguardanti i sistemi di produzione, le caratteristiche salutistiche e funzionali degli alimenti e la sicurezza alimentare; 3) all’innovazione per favorire lo sviluppo rurale e combattere l’impoverimento di aree destinate alle produzioni agroalimentari, anche mediante adeguate azioni di politiche agricole.

Situazione occupazionale dei dottori di ricerca che hanno acquisito il titolo negli ultimi tre anni
I dottori di ricerca che hanno conseguito il titolo negli ultimi 3 anni hanno trovato sbocchi professionali presso aziende del settore, Pubblica amministrazione ed enti di ricerca, in Italia e all'estero. Alcuni di loro ha ricevuto riconoscimenti prestigiosi.